eurasialanguageacademy » Tanabata, la festa delle stelle innamorate
Tanabata la festa delle stelle innamorate

Tanabata, la festa delle stelle innamorate

Indice articolo

In Giappone, ogni anno, il 7 luglio si festeggia Tanabata (in giapponese: 七夕). Si tratta di una celebrazione molto particolare, in quanto al centro del festival ci sono due stelle innamorate, che possono incontrarsi una sola volta all’anno – il 7 luglio, appunto.

Tanabata la festa delle stelle innamorate

Tanabata è una festa molto importante per la cultura giapponese, tanto da essere una delle ricorrenze più festeggiate con festival, parate e fuochi artificiali. Svolgendosi in estate, verso la fine della stagione delle piogge, il clima è favorevole e nell’aria c’è voglia di amore, di felicità ma anche di realizzazione personale. Durante questa festa delle stelle innamorate, infatti, molti giapponesi scrivono su dei pezzi di carta i propri desideri (principalmente legati all’amore o allo studio). E poi li appendono ai rami di bambù, con la speranza che le stelle li esaudiscano.

Sebbene il nome Tanabata, in giapponese, significhi letteralmente “settima luna”, durante questa giornata che cade il 7° giorno del 7° mese si festeggia il ricongiungimento di due stelle: Vega e Altair. Queste stelle innamorate rappresenterebbero le divinità giapponesi Orihime e Hikoboshi che, secondo la leggenda, sono separati dalla Via Lattea. Possono incontrarsi un solo giorno all’anno. Quel giorno è proprio Tanabata.

Orihime era una tessitrice e Hikoboshi un mandriano: innamorati l’uno dell’altra, per la passione che li travolge dimenticano di svolgere i loro compiti. Per questo motivo, il Re del Cielo, padre di Orihime, li punisce separandoli con la Via Lattea. È quindi una leggenda dai tratti tristi, ma anche piena di amore. I due amanti, infatti, ogni anno si ritrovano puntuali per godere dei loro sentimenti. Le strisce di carta con i desideri (in giapponese 短冊, tanzaku) delle persone appese durante Tanabata richiamano le doti di tessitrice di Orihime.

La leggenda delle stelle innamorate ha origini cinesi: l’introduzione del suo festeggiamento in Giappone risale al 755 d.C. per opera di una imperatrice. Tale celebrazione divenne sempre più famosa soprattutto nel periodo Edo (16031868), fino a diventare oggi una delle cinque festività più importanti del Giappone. Tanabata, in realtà, dovrebbe cadere nel 7° mese del calendario lunare, pertanto la sua data varia ogni anno tra luglio e agosto. Tuttavia, per semplicità, nella trasposizione nel calendario gregoriano è stata scelta la data del 7 luglio per via del doppio numero 7. 

Oltre ai tanzaku, altri sono gli elementi tipici della festa di Tanabata. Tra questi, troviamo i toami, ovvero delle reti da pesca particolari che vengono esposte con l’intento di portare prosperità sia nei raccolti che nella pesca. Ci sono anche i fukinagashi (strisce filanti che, insieme ai tanzaku, ricordano l’arte di tessere di Orihime) e alcuni origami: a forma di gru. Come simbolo di protezione e buona salute sia individuale che delle famiglie; oppure a forma di borsa come simbolo di ricchezza e buon risultato negli affari. 

Durante la festa delle stelle innamorate, inoltre, molte persone indossano gli yukata, ovvero gli abiti tradizionali giapponesi. Il bambù, su cui vengono appesi i tanzaku, è usato per decorare vie e case e, in alcuni casi, le sue foglie vengono fatte galleggiare sull’acqua. Per questo, il bambù è considerato il simbolo principale di Tanabata.

In molte parti del Giappone si tengono festival importanti per Tanabata: il più famoso è quello di Sendai che si tiene nella prima settimana di agosto, mentre uno dei più grandi è quello di Hiratsuka. In quest’ultimo, alcune decorazioni sono così grandi e pesanti da necessitare degli appositi supporti in acciaio. Festival per la festa delle stelle innamorate si trovano anche nel resto del mondo: oltre al più famoso di San Paolo, in Brasile, anche in Italia si svolgono a volte degli eventi a tema Tanabata. Un esempio è l’aperitivo organizzato da Tenoha quasi ogni anno.

L’importanza culturale di Tanabata è sottolineata anche dalla grande presenza di questo festival in moltissimi prodotti mediatici. Dai manga ai drama, fino ai libri (come il famoso romanzo di Banana Yoshimoto “Moonlight Shadow”), sono molti i prodotti ambientati totalmente o in parti durante la festa delle stelle innamorate. 

Hai interesse per la cultura e le leggende giapponesi, o più in generale per il Giappone? Segui un nostro corso online di lingue orientali! Eurasia Language Academy organizza corsi online di lingua giapponese.

Altri articoli
logo favicon eursasia language academy

Questo sito web utilizza i cookie Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Policy privacy